All posts tagged “Alto Adige

comment 0

La mia #albeinmalga: a scuola di frittelle e pane fatto in casa!

#albeinmalga è una bellissima iniziativa nata con lo scopo di far conoscere da vicino la vita in malga. La sveglia suona presto, all’alba appunto, ma ne vale assolutamente la pena! Armati di bastone e comode scarpe da trekking ci si avvia al pascolo per raccogliere tutte le mucche, una a una, pronte per essere munte. Dopo mungitura e produzione di formaggi arriva il premio per il duro lavoro: una buona, sana, ricca colazione dolce e salata!  16 malghe diverse, sparse in altrettante valli del Trentino Alto Adige, nei week end di Luglio e Agosto, aprono le loro porte per far vivere in pieno un’esperienza in alta quota e far assaggiare i loro prodotti di alpeggio. Sono venuta a conoscenza di questa bellissima idea per caso, curiosando sul sito visittrentino.it/albeinmalga e ho subito prenotato il mio week end speciale, fatto di pace, tranquillità, silenzio assoluto, fatica e meritata ricompensa!
Io sono stata in Val di Fassa, a Campitello, un piccolo comune sovrastato dal Col Rodella, nel cuore della Ladinia. Sono abituata alla vista delle Dolomiti sin da piccola, quando trascorrevo con la mia famiglia le vacanze estive poco più avanti, in Val Gardena, ma ogni volta tornare tra le “mie” montagne mi riempie il cuore di gioia e gli occhi di bellezza! La Val di Fassa si estende per circa 20km, tra le province di Trento, Bolzano e Belluno, da Moena fino a Canazei. Da qui si parte verso alcune delle cime più belle e importanti delle Dolomiti, come ad esempio il Sass Pordoi, il Gruppo Sella, la Marmolada, il gruppo Latemar o il Catinaccio, per non dimenticare il Sasso Piatto. E anche qui, se il tempo è clemente, quando la luce del Sole si riflette sulle pareti delle Dolomiti, si può rimanere letteralmente incantati davanti all’ Enrosadira, uno spettacolo di luce e colori davvero incantevole e mozzafiato, un’esperienza speciale e assolutamente unica.
La mia #albeinmalga è iniziata a Campitello, con la risalita in funivia fino al Col Rodella. Da li una camminata di un paio d’ore circa, con tanto di pausa strudel d’obbligo al Rifugio Pertini, totalmente immersi nei sentieri di montagna, tra fiori e fragoline di bosco, ruscelli con acqua ghiacciata, gruppi di marmotte vigili a scrutare tutti i nostri movimenti, prati verdi a non finire e loro, le montagne, sempre li, immobili ad osservarti, a guidarti e a regalarti panorami irresistibili.

 

 

 

Il Rifugio Sasso Piatto (2300 mt di altitudine) si trova lungo il sentiero Friedrich August che collega Saltria al Passo Sella. La notte in rifugio è stata un’esperienza nuova, un vero tocca sano per lo spirito, un modo infallibile per staccare la spina e rilassarsi veramente, in pieno, senza pensieri.
Dopo la cena giusto il tempo di due chiacchiere con i compagni di avventura e poi a letto presto: l’appuntamento con Karl Kasseroler, proprietario della Malga Sasso Piatto, è alle 5.30! C’è da radunare tutte le mucche, farle scendere verso la stalla e iniziare il lavoro! E mentre Karl mungeva le mucche per la successiva produzione di formaggi freschi e stagionati, burro e latticello, io guardavo incuriosita Franziska, sua moglie, preparare buonissime frittelle ripiene e pane integrale, tutto rigorosamente homemade!

 

Franziska ama accogliere i propri ospiti offrendo buon succo di sambuco fatto in casa con frittelle calde appena cotte e prepara almeno due informate di pane ogni giorno. Fuori dalla stube il forno a legna è sempre acceso in modo da avere morbide, fragranti e gustose pagnotte calde, ottime con burro e speck! [Sono deliziose anche il giorno dopo, leggermente tostate, con burro (ovviamente d’alpeggio) e marmellata… ma questa è un’altra storia!].
Che ne dite, vi ho incuriosito abbastanza? Allora l’appuntamento è per la prossima edizione di #albeinmalga: io ci sarò!
PS: Se nello zaino c’è ancora spazio, al ritorno, lungo la strada si può fare una piccola pausa gastronomica in uno dei tanti chioschetti che vendono le mele nuove della stagione: io ho provato le Gala, profumatissime e croccanti al punto giusto che non smetteresti mai di sgranocchiarle!
Dove:
nelle malghe del Trentino Alto Adige.
Quando:
nei week end di Luglio e Agosto
albeinmalga malgasassopiatto albeinmalga malgasassopiatto albeinmalga malgasassopiatto albeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiattoalbeinmalga malgasassopiatto


#albeinmalga is a wonderful initiative founded with the aim to get to know the life in the hut. The alarm goes off early, just at dawn, but it is absolutely worth it! Armed with sticks and comfortable walking shoes you start to collect all the grazing cows, one by one, ready to be milked. After milking and cheese production comes the reward for the hard work: a good, healthy, rich sweet and savory breakfast! 

16 different pastures, scattered in many valleys of Trentino Alto Adige, during the weekend of July and August, open their doors to experience the full experience in high altitude and to taste their products to pasture. I learned of this beautiful idea for the event, browsing on the site visittrentino.it/albeinmalga and I immediately booked m y special weekend of peace, tranquility, silence, effort and well deserved reward!
I have been in Val di Fassa, in Campitello, a small town dominated by the Col Rodella, in the heart of Ladin. I’m used to the sight of the Dolomites since childhood, when I spent with my summer holidays with my family in Val Gardena, but every time I come back to “my” mountains I fill my heart with joy and my eyes with beauty! The Val di Fassa stretches for about 20 km, between the provinces of Trento, Bolzano and Belluno, from Moena to Canazei. From here you go to some of the most beautiful peaks of the Dolomites and important, such as Sass Pordoi, the Gruppo Sella, Marmolada, the Latemar group or the Catinaccio, not to forget the Sasso Piatto. And here, too, if the weather is clement, when the sunlight is reflected on the walls of the Dolomites, you can stay literally spellbound in front of Enrosadira a spectacle of light and colors really lovely and stunning, special and unique.
My #albeinmalga began in Campitello, with the ascent by cable car to Col Rodella. From there, a walk of a couple of hours or so, a pit stop with fresh baked strudel in Rifugio Pertini included, totally immersed in the mountain trails, including flowers and wild strawberries, streams with ice water, green meadows and their never-ending, mountains, always there, motionless to watch you, to guide you and to give you views irresistible.
Rifugio Sasso Piatto at 2300mt is located along the path Friedrich August that connects Saltria to Passo Sella. The night shelter was a new experience, a real touch healthy for the spirit, a surefire way to unwind and truly relax, in full, with no thoughts.
After dinner, just the time to chat with fellow adventurers and then to bed early: the appointment with Karl Kasseroler, owner of Malga Sasso Piatto, is at 5.30am! It is to gather all the cows, make them go down to the barn and start the work! And while Karl milked cows for the subsequent production of fresh and aged cheeses, butter and buttermilk, I looked curiously Franziska, his wife, prepare delicious fritters and bread strictly homemade! Franziska loves to welcome their guests by offering good home-made elderberry juice with hot pancakes freshly cooked and prepared at least two baking trays of bread every day. Outside the parlor a wood oven is always turned on in order to have soft, fragrant and tasty hot bread, great with butter and speck!
What I have to say you more, have I intrigued you enough? Then the event is scheduled for the next edition of #albeinmalga: I’ll be there!
Where:
Trentino Alto Adige.
www.visittrentino.com/albeinmalga
When: 
on weekends in July and August